Come Disdire Chiavetta Tre per Risparmiare in Casa

Fino a qualche mese fa, per connettermi ad internet utilizzavo una chiavetta della tre con abbonamento.
In seguito all’attivazione di una linea telefonica fissa ho dato disdetta al mio abbonamento con la tre.
Tengo a precisare che con la tre mi sono trovato bene, l’offerta in questione mi garantiva 300 ore di navigazione al mese(per me sono più che sufficienti) e il segnale era sempre ottimo.
Premesso questo vediamo come dare formale disdetta di un abbonamento tre con chiavetta in comodato d’uso o meno.

La disdetta vaà inoltrata a mezzo Raccomandata A.R. al seguente indirizzo: H3G S.p.A. – Casella postale 133 – 00173 Cinecittà Roma

Oggetto: Disdetta contratto
Il/La sottoscritto/a ________________________ nato a _____________,
residente in _____________________________________________
Codice Fiscale: ____________________________________
Cod. Cliente/numero SIM: _________________

PREMESSO CHE

– è titolare del contratto N_________________ stipulato in data ___/___/_____ relativo al servizio __________________________________________________

VISTO

quanto disposto dall’art. 1 della Legge 02/04/2007, n. 40 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 31/01/2007, n. 7, recante misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese”

COMUNICA

formale disdetta del rapporto contrattuale con decorrenza immediata e comunque entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento della presente.
Si allega fotocopia della carta d’identità
Distinti saluti
Luogo e data Firma

In alternativa è possibile scaricare il modulo presente in questo sito sulle disdette in questa pagina.

Qualora il vostro abbonamento preveda in comodato d’uso una chiavetta tre e la vostra disdetta pervenga dopo meno di 23 mesi di abbonamento dovrete pagare una penale.

Oltrepassata la soglia dei 23 mesi di abbonamento non dovrete pagare alcuna penale e la chiavetta rimarrà vostra.

Come Preparare Pasta con Tonno e Melanzane

Ecco la ricetta della pasta al profumo di tonno e melanzane. Vedrai come sarà semplice preparare un primo piatto, gustoso e saporito in pochissimo tempo, seguendo le indicazioni che ti riporto. Proponilo per una pranzo informale accompagandolo con vino bianco fresco e profumato.

Occorrente
4 melanzane
150 g cannolicchi
2 scatole tonno al naturale da 120 g l’una
400 g polpa di pomodoro
2 spicchi aglio
1 ciuffo basilico
20 g parmigiano grattugiato
3 cucchiai olio extravergine d’oliva
sale

Inizia la preparazione lavando e asciugando le melanzane. Tagliale a metà,togli la polpa lasciandone 1 cm intorno alla buccia.
Fai quindi rosolare l’aglio nell’olio, unisci la polpa di pomodoro, il tonno sgocciolato e spezzettato e sale.
Fai sobbollire per 15 minuti, poi unisci il basilico tritato.

A questo punto trasferisci metà della salsa in una terrina, unisci alla salsa nel tegame la polpa di melanzane a dadini e falla cuocere a fuoco basso sempre mescolando con un cucchiaio di legno.
Prendi una capace pentola e porta a bollore abbondante acqua leggermente salata. Tuffaci la pasta che farai cuocere al dente.

Scola la pasta e condiscila con la salsa alle melanzane. Riempi di pasta le melanzane, ponile in una pirofila, condisci con la salsa di pomodoro tenuta da parte, copri con un foglio di carta di alluminio e passa nel forno a 150 gradi per 20 minuti.
Scopri, cospargi con il parmigiano e fai dorare per altri 10 minuti. Servi ben caldo.

Come Preparare Filetto di Pesce alla Mugnaia

Semplice, veloce e adattissimo per i bambini che non sempre adorano il pesce nei primi anni e dopo. Gustosa e adatta a tutte le occasioni e applicabile nella cottura di diversi tipi di pesce perché ne esalta il sapore delicato. Quindi pesci interi e di sottile spessore come le sogliole o i filetti.

Occorrente
500 gr di filetti di platessa
Succo di un limone
Mezzo bicchiere di vino bianco
Farina
1 noce di burro
Olio
Sale
Prezzemolo

Poni una padella bassa sui fornelli con dell’olio a fiamma viva. Lava, asciuga bene i filetti precedentemente puliti e tagliati. Infarinali leggermente e adagiali nella padella. Falli colorire bene da entrambi i lati. Infine, sala e poni gli stessi su carta assorbente ad asciugare dall’olio in eccesso.

Nella stessa padella prepara la salsa. Aggiungi la noce di burro e fallo sciogliere senza friggere (non deve scurire). Metti un filo d’olio. Quando il fondo è caldo, aggiungi il mezzo bicchiere di vino bianco e fallo evaporare. Sfumato il vino versa il succo di limone.

Assaggia la salsa ed eventualmente regolala di sale e aggiungi il prezzemolo tritato. Servi il filetto in un bel piatto da portata versando la salsa con un mestolo. Per decorare, spargi del prezzemolo fresco tritato e delle fette di limone.

Se la salsa risulta troppo liquida puoi aggiungere un pezzetto di burro lavorato tra le dita con della farina, in modo che la assorba. Butta il burro con farina nella padella bollente e fallo sciogliere agitando bene con una frusta o una forchetta. E’ importante fare in fretta, altrimenti potrebbero crearsi dei grumi.

Come Preparare Pasta al Pomodoro con Rucola

Quando si lavora c’è sempre poco tempo da dedicare in cucina, ma i figli che escono da scuola con tanto appetito, il papà che dopo ore in ufficio aspetta con ansia un bel piatto di pasta, i supermercati che a ora di pranzo sono affollati o chiusi e una domanda che rimbomba nella testa: Cosa devo cucinare? Ti propongo una pietanza veloce e molto buona e in soli 15 minuti il pranzo è servito.

Occorrente
Per 4 persone: 200 gr di spaghetti, 800 gr di rucola, 300 gr di pomodorini, 20 gr di filetti di acciuga, 2 spicchi di aglio affettati, 1 peperoncino, 3 cucchiai di olio d’oliva, 20 grammi di parmigiano.

Il primo passo da eseguire è quello di tritare l’aglio e di soffriggerlo in una padella antiaderente a fuoco moderato, con tre cucchiai di olio d’oliva. Aggiungi venti grammi di filetti di acciuga ed il peperoncino tagliato a pezzetti, falli saltare in padella per cinque minuti, mescolando di tanto in tanto.

Aggiungi i pomodorini, precedentemente lavati, tagliati a spicchi e continua la cottura per altri cinque minuti. Contemporaneamente a questo procedimento, metti a bollire l’acqua con un pugno di sale e poco prima della fine della cottura degli spaghetti, incorpora la rucola, precedentemente lavata e pulita, e lessala assieme agli spaghetti, dopodiché scolala.

Trasferisci la rucola e gli spaghetti nella padella antiaderente, contenente i pomodorini, i filetti di acciuga e l’aglio tritato e amalgama bene il tutto. Aggiungi venti grammi di parmigiano e un pizzico di sale, e amalgama nuovamente. Trasferisci il tutto nei piatti da portata ed il pranzo è servito.

Come Pulire i Quadri

Se ci piace avere una casa piena di quadri, dobbiamo sapere che la pulizia e la manutenzione di questi oggetti deve essere accurata e specifica, non basta spolverare o semplicemente passarci sopra uno straccio, con questa guida vi insegnerò come avere dei quadri bellissimi.

Un rimedio molto bizzarro ma estremamente efficace, infatti sappiamo che passare semplicemente uno straccio sulla tela del nostro quadro non serve assolutamente a nulla anzi, sposta solamente la polvere da un altra parte, con questo metodo invece renderemo pulita la nostra tela e accenderemo i suoi colori, quindi prendiamo una patata bella grossa.

Togliamo accuratamente la nostra tela dalla sua cornice, e la adagiamo sul un tavolo, come prima cosa ci passiamo molto delicatamente un panno leggermente umido, fatto questo prendiamo la patata, la tagliamo a metà per avere una base per strofinare, quindi iniziamo a strofinare delicatamente con la patata sulla tela.

Strofiniamo leggermente fino a quando la patata si sporca, a quel punto tagliamo quella fetta sporca e procediamo con la parte pulita della patata. Ripetiamo sempre l’operazione fino a quando la nostra tela è pulita. Alla fine passiamo ancora il panno per togliere qualche residuo di patata, poi puliamo il vetro della cornice del quadro, riponiamo la tela al suo posto.