Come Realizzare dei Sacchetti di Lavanda Profumati

I nostri armadi sono pieni zeepi di vestiti. Camicie, pantaloni, scarpe di ogni genere, cravatte e accessori di ogni natura. Diventa sempre più difficile tenere l’armadio ordinato, ma soprattutto tenere i vestiti in maniera che questi si conservino intatti e puliti. Soprattutto negli armadi molto affollati è poi facile che si sviluppino strani odori che vanno ad impregnare i vestiti presenti, per cui è sempre un buon espediente quello di tenere dei sacchetti che “alleggeriscano” in maniera gradevole la pesantezza dell’aria all’interno del mobile. In questa guida ti mostrerò come creare dei piccoli sacchetti di lavanda perfetti per tale scopo seguendo quanto indicato sul sito Casalingaperfetta.com.

Prima cosa da farsi è procurarsi la pianta in questione, ossia la lavanda. Preferibilmente dovresti raccoglierla in un periodo preciso, ossia in un giorno d’estate con poca umidità e poco tempo prima che i fiori vadano a schiudersi. Raccogli 14-18 fiori con lo stelo lungo e legali sotto le corolle. Poi ripiega gli steli sopra le corolle e legali con una filo o nastrino.

Prima di utilizzarli però devi farli seccare. Quindi legali in mazzetti e appendili in un luogo caldo e buio per alcuni giorni. Naturalmente, non metterli nell’armadio cosi al naturale ma utilizza dei sacchetti appositi che ne aumenteranno la durate e l’efficacia e ti permetteranno di evitare che eventuali pezzi della pianta si vadano a spargere per tutto l’armadio e si attacchino ai vestiti.

Per fare i sacchetti in questione utilizza dei piccoli rettangoli di tessuto, preferibilmente cotone, larghi non più di otto centimetri, piegandoli per metà e cucendoli sui lati. Rimpei i sacchetti con i fiori di lavanda essiccati e poi chiudi l’apertura o con un nastrino o con una cucitura a macchina. Poi riponili nell’armadio senza esagerare. Se è un armadio piccolo mettine un paio non dieci.