Come Colorare i Disegni con le Sfumature

Da piccoli amavamo molto i pastelli colorati, per quel tratto tenue e delicato, mai troppo forte e soprattutto che non ci macchiava le mani come i pennarelli. Le nostre maestre, come sarà capitato a tutti, ci davano dei disegni da fare come compito a casa, e noi li riempivamo di colori. Questa guida vuole andare a ricercare il bambino che c’è in ognuno di noi, per andare a realizzare quella che è invece un’opera d’arte, tutt’altro che infantile.

Per cominciare, scegli tu il soggetto che più ti piacerebbe rappresentare: può essere un paesaggio innevato, o un semplice soggetto floreale con magari delle farfalle. Ricorda di tracciare solo linee di base sul disegno, evita soggetti troppo particolareggiati, non adatti a questa tecnica. Appena hai scelto traccia i contorni del tuo disegno con la matita grigia HB, con mano molto leggera, in modo da poter cancellare in caso di errore.

Scegli attentamente il colore da utilizzare e col temperino asporta un po’ di tempera dalla punta del pastello (con la lama del temperino), dopodichè versala sulla superfice da tingere. Con le dita stendi il colore nel modo che più ti piace: puoi ad esempio colorare di rosso le nuvole al tramonto, eseguendo dei semicerchi con il colore; o magari dare un alone di luce ad un sole giallo, tracciando delle linee rete come raggi. Il bello della tecnica è che non c’è fine alle possibilità con cui si può esprimere, perchè da sfogo al nostro estro individuale. Si possono anche mescolare e sovrappore i colori, quasi come si fa con le tempere e si arriva ad ottenere mille diverse tonalità. Finito di colorare agita bene il foglio per scrollare la polvere in eccesso.

La fase finale prevede una sorta di “finishing” della colorazione: con la matita morbida 2B segui i contorni del disegno e aggiungi eventuali dettagli. Se l’idea di contorni grigi non ti convince potrai optare anche per un tono su tono, utilizzando gli stessi colori ben temperati (la linea tracciata nel progetto del disegno deve per questo essere molto tenue, così non si vedrà dopo la colorazione). Ora che il disegno è terminato aggiungi la tua firma, e spruzza un po’ di lacca sulla tua opera (ad almeno 30 cm di distanza). Lascia asciugare e il disegno è pronto da incorniciare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *