Come Rifinire una Fruttiera

In questa guida vedremo come rifinire una fruttiera. Mi raccomando non è un lavoro difficile ma ci deve essere molta precisione e soprattutto voglia di cambiare qualcosina in casa. Sicuramente una fruttiera rifinita e fatta nel vostro stile trasformerà la cucina abbellendola notevolmente. Coloro che sono interessati chiedo di seguirmi.

Iniziamo tagliando delle tessere rettangolari arancioni per delimitare la base della ciotola. Fissarle con l’adesivo. Usare dei piccoli rettangoli blu scuro e turchese per i bordi interni della ciotola. Segnare sui bordi le posizioni delle tessere con una matita e regolare lo spazio in base alla circonferenza. Con la spatola distribuire l’adesivo sui bordi della ciotola.

Lasciare asciugare per una decina di minuti per rendere la parte viscosa. Se l’adesivo è troppo bagnato, le tessere scivoleranno in basso lungo le pareti. Mettere le tessere con il bordo smusso non tagliato verso l’alto per entrambe le file,creando un effetto più ordinato. Ora proseguiamo verso il terzo ed ultimo passo.

A questo punto tagliamo delle tessere rettangolari rosse più strette per delimitare la circonferenza superiore del bordo e incollarle. Lasciare asciugare per 24 ore. Indossiamo i guanti e distribuiamo con le mani la cementina sulla superficie spingendola negli interstizi. Ripulire l’eccesso di malta con un panno e con una spugna umida togliere gli ulteriori residui. Una volta asciutto, lucidare con un panno.

Come Realizzare Decorazioni con Pizzo

Con rimanenze di pizzi di varie forme, di cotone o sintetici, puoi realizzare delle splendide decorazioni su scatole, vasi di latta, tavolini, sedie o qualunque altro oggetto stuzzichi la tua fantasia. In questa guida troverai tutti i suggerimenti utili per decorare e valorizzare un qualsiasi oggetto.

Il procedimento è molto semplice. Procurati uno scampolo di tessuto di pizzo con rose e foglie oppure una tenda di produzione acquistata a pochi euro in un grande magazzino e ritagliala secondo la necessità. Sulla base prescelta, qualunque essa sia, di legno, di vetro, di latta, sul muro o sul cartoncino, appoggia il pizzo, tagliato nella giusta dimensione e fissalo con lo scotch.

A questo punto scherma le parti che non devono essere dipinte utilizzando la carta da pacchi bianca o qualcosa di simile. Spruzza con la vernice spray, del colore preferito, tenendoti a 20 cm di distanza e insistendo soprattutto sulle parti dove i motivi sono più fitti. Una volta terminato, togli il tutto e lascia asciugare.

Il pizzo può essere utilizzato più volte, dovrai solo fare attenzione che la vernice, se data con troppa abbondanza, non tappi i buchetti del pizzo. Le decorazioni così ottenute sono molto resistenti, anche quelle su tessuto, che può quindi essere lavato. Con questa tecnica potrai realizzare vari oggetti ad esempio una scrivania in legno ed una sedia decorati con colori pastello, per creare un angolo molto suggestivo in un’ atmosfera da sogno.

Come Pulire le Monete

Per chi è un collezionista di monete antiche o semplicemente di euro stranieri, di sicuro, non gli piace vedere i pezzi della propria collezione sporchi. Seguendo questa guida potrai mantenere la tua collezione lucida e splendente come non l’hai mai vista.

Prima di iniziare a pulire le monete, bisogna preparare l’occorrente; quindi prendi un limone e taglialo a metà. Aiutandoti con uno spremiagrumi, spremi le due metà di limone. Versa il succo di limone in un piatto piano di plastica fino a riempire tutto il fondo del piatto. Se due metà di limone non bastano, spremi ancora una altro limone.

Ora inizia l’operazione vera e propria. Prendi tutte le tue monete da collezione. Nel piatto piano con il limone disponi le tue monete una affianco all’altra, riempiendo tutto lo spazio disponibile. Mi raccomando non metterle una sopra l’altra, e lascia giusto poco spazio tra una moneta e quella successiva. Lascia le monete nel succo di limone per 10 minuti.

Passato il tempo sopraindicato, adoperati di una pezza di stoffa o di uno straccio vecchio. Prendi una moneta alla volta e con la pezza di stoffa strofina la parte che era immersa nel limone, fino a quando quella faccia di moneta non ti sembrerà più lucida. E’ consigliato fare ciò con forza per un risultato migliore oppure, se si ha, usare la sabbia nello strofinare, così da pulire anche i dettagli più piccoli.

Ogni moneta va poi rimessa nel piatto con il limone ma questa volta rigirata, cioè con la faccia appena lucidata rivolta verso l’alto. Se noti che il succo di limone è diminuito, aggiungine altro. Lascia agire per 10 minuti come prima e ripeti la stessa procedura per pulire la seconda faccia della moneta.

Nel caso di monete di particolare valore o realizzate con materiali pregiati, come le 500 lire d’argento, ovviamente è necessario procedere con maggiori attenzioni e consultare prima un esperto per evitare di danneggiarle.

Come Realizzare Decorazioni Stencil con Stucco e Mica

L’aggiunta dello stucco universale a una semplice vernice fa sì che questa si comporti più come un intonaco, mentre i fiocchi di mica creano un effetto scintillante e lo stencil acquisisce tridimensionalità. I fiocchi di mica possono essere miscelati a una vernice compatta (brillando in superficie) oppure spruzzati sulla velatura fresca (su superfìcie piana). I fiocchi vengono aggiunti a piacere; pertanto, si consiglia di lasciare asciugare un campione di prova prima di decidere la quantità da usare.

Occorrente
Vernice a emulsione opaca bianco lavanda per il fondo
Righello, matita, nastro adesivo di carta
Semplice stencil di cartoncino fatto a mano
Colori a calce: lavanda, blu
Vernice acrilica rosa
Stucco universale
Fiocchi di mica
Velatura acrilica opaca
Rullo e vassoio: secchielli
Spugna da decoratore
Pennello da stencil, pennelli da decoratore, pennelli da pittore
Carta vetrata fine per carteggiatura a umido e a secco

Applicare il fondo con il rullo. Applicare i colori a calce lavanda e blu con la spugna. Misurare, tracciare a matita e mascherare un bordo con il nastro adesivo di carta.
Miscelare 1 parte di stucco universale e 2 parti di vernice acrilica rosa. Posizionare lo stencil all’interno del bordo e fissarlo con il nastro adesivo di carta. Con il pennello da stencil, semplicemente picchiettare la densa vernice sullo stendi. Spostare la mascherina e ripetere. Lasciare asciugare.

Carteggiare delicatamente la decorazione in rilievo con carta vetrata fine per carteggiatura a umido e a secco.
Miscelare 1 parte di vernice acrilica rosa e 2 parti di velatura acrilica opaca e aggiungere un cucchiaino di fiocchi di mica. Con un pennello morbido stendere uno strato sottile di questo colore scintillante sul colore a calce lavanda e blu. Lasciare asciugare.

Miscelare una velatura di colore rosa più intenso, aggiungendo una maggiore quantità di vernice colorata alla velatura, e unire i fiocchi di mica come prima. Passare questa miscela sul bordo a stendi. Lasciare asciugare.
Rimuovere il nastro adesivo di carta per scoprire il fondo tinteggiato a calce, che formerà un contorno al bordo decorato a stendi. Carteggiare delicatamente una seconda volta per accentuare la screziatura dello stencil.

Come Rifinire un Tavolo a Consolle con la Vernice Antimacchia

Hai intenzione di realizzare da te un tavolino a consolle? Niente di più semplice, acquistando una consolle grezza e il materiale necessario alla verniciatura, con poca spesa e poca fatica arrederai il tuo ingresso con questo semplice ed elegante mobiletto, pratico per riporre il telefono di casa, le chiavi dell’auto.

Occorrente
Consolle grezza.
Tintura per legno colore noce chiaro.
Vernice antimacchia.
Guanti di protezione.
Carta abrasiva sottile.
Cotone di lucidatura.
Lana d’acciaio.
Panno carta da cucina.

Comincia il lavoro col carteggiare il mobile seguendo la venatura del legno, e con un panno carta da cucina inumidito pulisci i residui di polvere. fatto ciò, munisciti di guanti di protezione, bagna il cotone di lucidatura nella tintura per legno chiaro e applicala sul tavolo a consolle, facendo attenzione a seguire la venatura del legno, e a tirare bene il prodotto per evitare la formazione di macchie.

Procedi in questo senso anche sui lati delle gambe del mobile, e lascia asciugare bene per almeno trenta minuti. Se il colore dovesse risultare troppo chiaro, ripeti l’applicazione e lascia nuovamente asciugare. Nel frattempo togli il cassetto e colora sia l’interno che l’esterno. A questo punto prendi un pò di vernice antimacchia e con l’ausilio della lana d’acciaio strofinala sul mobile.

Questo procedimento servirà a dare protezione, a chiudere eventuali pori del legno, e a levigare la superficie, ripeti questa operazione per altre due volte, sia all’esterno della consolle in tutte le sue parti, e anche all’interno del cassetto, lascia asciugare per almeno un’ora. Se lo desideri, dopo questa operazione puoi applicare della cera per mobili, per rifinire e dare più luce al tuo tavolo a consolle.